Close

Come vivere meglio questa vita: un altruismo efficace nel contesto della longevità

longevity.jpg

di Alex Zhavoronkov

Se trascendiamo la quotidianità e osserviamo a volo d’uccello la vita, è semplice: nasciamo, cresciamo, ci riproduciamo, ci prendiamo cura dei nostri figli mentre gradualmente invecchiamo, e poi moriamo di una malattia lunga o breve, più o meno terribile. I milioni di anni di evoluzione ci hanno plasmato per accettare questo paradigma e l’incapacità di cambiare tale stato di cose ci ha reso appagati della situazione.

L’arbitraria separazione tra classi, gruppi etnici, razze e nazioni distoglie l’attenzione dalla sfida più importante e irrisolta – l’invecchiamento. Indipendentemente da quanti soldi hai, non puoi vivere sostanzialmente più a lungo o meglio. L’invecchiamento non discrimina e la morte viene a tutti noi. La vita non fornisce un percorso per il miglioramento continuo. L’invecchiamento è un equalizzatore universale.

In questo breve articolo vorrei raggiungere tre obiettivi:

  1. Introdurre la nozione di altruismo efficace
  2. Spiegare il concetto di QALY [Quality-Adjusted-Life-Years] – massimizzazione della qualità per anno di vita
  3. Proporre l’idea che concentrarsi sulla biotecnologia della longevità è il modo più efficace per massimizzare il QALY

Altruismo efficace

Un altruismo efficace, un concetto sintetizzato nel libro di William MacAskill “Doing Good Better”, è l’idea che fare del bene e donare denaro a cause meritevoli sia solo l’inizio. L’autore suggerisce di usare ricerca e ragione per assicurarci che il nostro aiuto raggiunga il maggior numero di persone e abbia il maggiore impatto sulla loro vita.

Una delle chiavi per un altruismo efficace, quindi, è lavorare sui giusti problemi , secondo MacAskill che scrive: “La causa su cui hai scelto di lavorare è un fattore importante per quanto bene puoi fare. Se scegli una causa in cui non è possibile aiutare moltissime persone o dove semplicemente non ci sono buoni modi per risolvere i problemi rilevanti, allora limiterai significativamente la quantità di impatto che puoi avere.”

Come esempio, MacAskill cita un saggio del Dr. Toby Ord che mostra quanto sia efficace una donazione di $ 1.000 per vari interventi – come la chirurgia, le terapie mediche e l’istruzione – per aiutare le persone con HIV e AIDS. Si potrebbe conseguire l’impatto più grande, però, investendo in programmi educativi per gruppi ad alto rischio. Quanto è grande la differenza? Un programma educativo indirizzato al pubblico giusto, dice l’autore, avrebbe circa 1.400 volte un impatto più grande della chirurgia.

Ora, per capire perché gli sforzi per estendere la longevità umana possono essere solo l’esempio più intelligente di un altruismo efficace, avremo bisogno di capire di più sulla misurazione e sulla massimizzazione della qualità della vita – e forse persino di giocare a un videogioco.

Massimizzare il QALY estendendo la longevità umana

Immagina per un secondo che tu sia un personaggio e che la vita sia un videogioco. Come faresti a sapere se stai vincendo? Come ho discusso nel mio precedente articolo , ci sono diversi modi in cui è possibile mantenere il punteggio nel nostro videogioco chiamato vita. Potresti, ad esempio, usare la tua ricchezza per mantenere il punteggio. Puoi anche confrontare la tua reputazione o lo stato con gli altri giocatori. Tuttavia, queste metriche non ti diranno il vero punteggio in qaunto tralasciano troppe cose. La tua ricchezza indica davvero se sei bravo nel gioco o solo fortunato? Può dirti se ti stai addirittura godendo il gioco? Questo punteggio direbbe qualcosa su come hai migliorato il gioco stesso o se hai migliorato il gioco per i tuoi compagni di gioco?

Un modo migliore per verificare il punteggio in vita è una metrica chiamata QALY, o anno di vita corretto per qualità della stessa. QALY può servire come punteggio universale perché QALY misura sia quanto a lungo vivi e quanto bene vivi. QALY rappresenta un anno di vita vissuta in uno stato di salute ottimale. Può anche essere diviso. Ad esempio, due anni vissuti al 50% dello stato ottimale ottimale possono essere considerati come un solo QALY.

QALY può anche essere condiviso e distribuito. Per ogni anno in cui rimaniamo in buona salute, i nostri atti e i nostri contributi – qualsiasi cosa, dalla nascita alla riscossione delle tasse per lavorare sui progressi scientifici – potrebbero elevare il QALY di altre persone in tutto il mondo. Chiamiamo ciò QALY globale di ottimizzazione.

L’approccio tradizionale all’altruismo consiste nel donare la ricchezza accumulata in beneficenza e cause meritevoli. Tuttavia, un modo molto più efficace per massimizzare il QALY globale è rimanere in buona salute, vivere più a lungo, dirigere la tua ricchezza in modo intelligente e continuare a contribuire al mondo in tutti gli altri modi in cui il denaro non può contare. Quindi, questo significa che il modo migliore – in effetti, l’unico modo – per generare un altruismo efficace e massimizzare il QALY globale è concentrarsi sull’invecchiamento e sulla ricerca sulla longevità.

La ricerca e commercializzazione della longevità come lo sforzo più altruistico

L’utilizzo dell’intelligenza artificiale per assistere la ricerca sui trattamenti per vite più lunghe e più sane è un punto di partenza efficace per gli sforzi volti a massimizzare il QALY.

Ci sono molti esperti di intelligenza artificiale che temono che l’intelligenza artificiale generale, o AGI, sarà una minaccia per la vita umana. Si preoccupano di come l’AGI, definita anche AI senziente, sostituisca gli esseri umani e persino discutono di “caricamento della mente”, o il trasferimento della memoria umana e delle capacità nei computer, come un percorso verso la longevità , anche se non vi è alcuna prova del concetto che dimostri la fattibilità di uno qualsiasi di questi approcci (Wallach et al., 2010; Deca and Koene, 2014). Questo argomento attira l’attenzione del pubblico perché non richiede competenze tecniche sostanziali e fa appello all’istinto di sopravvivenza primordiale umano. Tuttavia, rendere AGI un partner potrebbe aiutare la nostra ricerca di una vita migliore e più lunga. Come potremmo farlo? La mossa più efficace che possiamo fare a questo punto è creare un insieme di valori per l’AGI incentrato sulla massimizzazione del QALY umano a livello globale.

Insegneremmo alle AGI che massimizzare la longevità globale e la salute umana è la forma ultima di altruismo . Questa formula molto semplice – in ogni momento perseguire la strategia ottimale per generare il numero massimo di QALY per tutti gli abitanti del pianeta – può funzionare per ogni individuo, organizzazione e governo indipendentemente dalle abilità, professione, ricchezza o tipo di governo. […]

E’ logico che le azioni che massimizzano il numero di QALY per tutti sul pianeta produrranno il maggior numero di punti. L’industria biotecnologica della longevità – la convergenza della ricerca sull’invecchiamento, l’industria biofarmaceutica, la medicina rigenerativa e l’intelligenza artificiale – è probabilmente l’area più ricca di QALY.

Per quelli di voi che sono interessati a trovare il modo più efficace per massimizzare il QALY su scala globale, diventare parte del crescente movimento per aiutare le persone a vivere una vita più lunga e più sana è un’opzione evidente. Impegnarsi personalmente nella ricerca per la longevità, comprendere i concetti chiave e distribuire le risorse in progetti di longevità e invecchiamento che massimizzano il QALY globale può essere lo sforzo più altruistico che si possa intraprendere. La biotecnologia della longevità sta rapidamente emergendo come un’industria con nuove fonti di finanziamento, modelli di business credibili e primi successi. Ci sono nuovi modi per misurare il tasso di invecchiamento e i nuovi strumenti per comprendere i meccanismi alla base dei numerosi processi debilitanti emergeranno presto quando saranno disponibili più dati sperimentali. È Internet e il telefono cellulare di oggi. E a differenza di molti altri settori della tecnologia, non invecchierà mai.

( versione integrale e originale dell’articolo su Forbes.com )

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: