Close

La Luna: la nostra porta verso Marte

Articolo di A. Verbruggen liberamente tradotto da Medium

Nell’ultimo decennio sembra essere emerso un rinnovato interesse maggiormente sostenibile per l’esplorazione spaziale insieme ad organizzazioni spaziali finanziate da privati come SpaceX e Blue Origin. Questa volta la missione è rendere permanentemente multi-planetaria l’umanità. Alcuni dei nuovi partecipanti sembrano concentrarsi su Marte, mentre la NASA prende per la prima volta la Luna nel suo ambito con il programma Artemis. Entrambe le scelte hanno i loro vantaggi e svantaggi ma la prima scelta più logica è quella di stabilire una base permanente sulla Luna in modo che possa fungere da gateway per Marte.

La prima scelta più logica è quella di stabilire una base permanente sulla Luna in modo che possa fungere da gateway per Marte

Il tempo di viaggio relativamente breve limita la necessità di supporto vitale a bordo. Un viaggio sulla Luna potrebbe anche essere paragonabile a un lungo volo in aereo

Sfruttando la relativa facilità di raggiungere la Luna, è possibile affrontare prima i problemi incontrati nel tentativo di costituire una colonia permanente.

I primi coloni avranno probabilmente un background militare o almeno un ampio addestramento (mentale) prima della partenza

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: